Harry Potter Italia - Home
Ultimo Urlo - Inviato da: LoriCoriLeti - Sabato, 03 Gennaio 2015 13:39
I migliori auguri di un buon 2015
Bacchette Magiche - pagina 1

BacchetteNEW



Benvenuto nella nuovissima sezione di Harry Potter Italia, curata da angi !

PREMESSA
Nel mondo di Harry Potter ogni mago per fare le magie ha bisogno di una bacchetta magica. La fabbricazione di bacchette magiche è un'arte misteriosa, gelosamente custodita dai fabbricanti di bacchette. Il miglior costruttore di bacchette magiche è considerato Olivander. Un altro costruttore citato è Gregorovich, che assumerà parecchia importanza nell'ultimo libro della serie.
Ogni bacchetta è formata da una parte esterna di legno e una interna di un qualche materiale magico, solitamente sono citati i peli di unicorno, le fibre di cuore di drago e le piume di fenice, ma possono esservene anche altri.
"E' la bacchetta che sceglie il mago", cioè fra mago e bacchetta ci deve essere una qualche affinità perché le magie possano funzionare al meglio, anche se un abile mago può usare qualsiasi tipo di bacchetta in caso di emergenza. Le bacchette possiedono inoltre una sorta di "fedeltà" al proprio padrone, che però può cambiare se il mago viene disarmato o in qualche modo vinto in duello da un altro mago. In questo caso la "fedeltà" della bacchetta si sposta verso il vincitore.
Particolarmente degno di nota il fatto che Harry e Voldemort possiedano due bacchette "dai nuclei gemelli", cioè con lo stesso materiale magico all'interno (una piuma della fenice Fanny). In uno scontro fra bacchette gemelle possono succedere fenomeni imprevisti dai maghi che le usano (vedi alla sezione incantesimi).
Ad un mago che si macchi di colpe particolarmente gravi può essere spezzata la bacchetta. Le bacchette possono spezzarsi anche per incidenti od incuria. Una bacchetta magica spezzata non è facilmente riparabile e può essere pericolosa.
Nota: Per le varie bacchette sono stati presi in considerazione 5 parametri:
  • legno: il legno da cui è composta;
  • cuore: l’elemento magico contenuto nella bacchetta
  • lunghezza;
  • flessibilità;
  • libro e pagina: si intende libro e pagina in cui viene citata per la prima volta;
  • appartiene a..
Se non ci sono notizie specifiche su alcuni di questi parametri i campi corrispondenti vengono lasciati bianchi.

1. Legno ACERO
Cuore: piuma di fenice
Lunghezza: 7 pollici
Flessibilità: flessibile
Libro e pagina: I - 84
Appartiene a: -

"Acero e piume di fenice. Sette pollici. Molto flessibile. La provi".
Harry la provò, ma ancora una volta non aveva fatto in tempo ad alzarla che Olivander gli strappò anche quella.

Il legno di acero è chiaro, flessibile ed ottimo per la cassa di risonanza di alcuni strumenti musicali (i famosi Stradivari sono in parte di acero). E' considerato benefico contro la magia oscura.


2. Legno AGRIFOGLIO
Cuore: piuma di fenice
Lunghezza: 11 pollici
Flessibilità: flessibile
Libro e pagina: I - 84
Appartiene a: Harry Potter

"Un cliente difficile eh? No, niente paura, troveremo quella che va a pennello... Ora mi chiedo... sì, perché no... combinazione insolita... agrifoglio e piume di fenice, undici pollici, bella flessibile".
Harry la prese in mano. Avvertì un calore improvviso alle dita. La alzò sopra la testa, la abbassò sferzando l'aria polverosa e una scia di scintille rosse e d'oro si sprigionò dall'estremità come un fuoco d'artificio, proiettando sulle pareti minuscoli riflessi danzanti di luce. Hagrid gridò d'entusiasmo e batté le mani e Olivander esclamò: "Bravo! Sì, proprio così, molto bene. Bene, bene, bene... che strano... ma che cosa davvero strana..."
Rimise la bacchetta di Harry in una scatola e la avvolse in carta da pacchi sempre borbottando: "Ma che strano... davvero strano".
"Scusi" fece Harry, "ma che cosa c'é di strano?"
Olivander lo fissò con i suoi occhi sbiaditi.
"Ricordo una per una tutte le bacchette che ho venduto, signor Potter. Una per una. Si dà il caso che la fenice dalla cui coda proviene la piuma della sua bacchetta abbia prodotto un'altra piuma, una sola. E' veramente molto strano che lei sia destinato a questa bacchetta, visto che la sua gemella... sì, la sua gemella le ha procurato quella ferita".

Il legno di agrifoglio è duro e pesante, usato per lavori di intaglio. E' il simbolo della potenza vitale, poiché le sue bacche maturano in pieno inverno. E' considerato "albero santo" e "re degli alberi". Nella canzononcina natalizia "The Holly and the Ivy" è detto che "di tutti gli alberi del bosco/ l'agrifoglio porta la corona". E' però anche considerato l'albero del guerriero, di colui che difende il proprio popolo.


3. Legno BIANCOSPINO
Cuore: pelo di unicorno
Lunghezza: 10 pollici
Flessibilità: elastica
Libro e pagina: VII - 455
Appartiene a: Draco Malfoy

"Biancospino e crine di unicorno. Dieci pollici esatti. Sufficientemente elastica. Questa era la bacchetta di Draco Malfoy".
"Era?" ripeté Harry. "Non è più sua?"
"Forse no. Se tu l'hai presa...".

Il legno di biancospino è duro e resistente. La pianta era un tempo usata per recintare i campi. Il biancospino cresce, per la tradizione celtica, sulle colline dove dimorano le fate. Famoso quello di Glastonbury che, narra la leggenda, crebbe dal bastone di Giuseppe d'Arimatea. E' simbolo di castità e purezza.

<< Precedente 1 2 3 4 Seguente >>

 

HarryPotterItalia è un sito non ufficiale di un fan club, non è nostra intenzione infrangere nessuna legge o copyright. Il nostro intento è quello di creare un sito che sia ritrovo e risorsa per ogni fan di Harry Potter. I personaggi, i nomi e gli elementi identificativi di Harry Potter sono marchi della Warner Bros. TM © 2009 Diritti di pubblicazione di Harry Potter © J.K.Rowling

Tutto il resto © HarryPotterItalia 2004-2020

MKPortal ©2003-2006 mkportal.it